Come hostare un bot su Altervista - Guida Completa

Come hostare un bot su Altervista – Guida Completa

Nello scorso articolo abbiamo parlato di Altervista, un hosting di siti web e di codici PHP, oggi invece parleremo di come hostare un bot.
Prima di iniziare però, vanno definiti i sequenti requisiti:

  • Utilizzare un software per la connessione al servizio FTP(si consiglia FileZilla o Cyberduck.
  • Utilizzare un software per l’editing dei codici, evitando l’uso di WordPad o Blocco Note in quando sono difficili da leggere e non permettono una formattazione precisa del linguaggio di programmazione usato. (Si consiglia Notepad++ o Brackets)
  • Conoscere il linguaggio di programmazione di cui si compone il codice anche se in maniera superficiale e, quindi, essere in grado di correggere eventuali errori.

Fatte queste precisazioni, iniziamo col creare un nostro spazio hosting.

Come creare uno spazio hosting

Il procedimento è molto semplice: ci rechiamo sul sito ufficiale di Altervista (altervista.org) e clicchiamo su Hosting. Poi, clicchiamo su Inizia Subito e saremo indirizzati in una pagina di registrazione, che andremo a completare con i nostri dati. Successivamente, clicchiamo su Prosegui.

N.B: L’email dev’essere veritiera e non una temp-mail, si consiglia l’uso di email Gmail o Outlook.

Una volta fatto ciò, controlliamo la posta elettronica dell’email inserita e clicchiamo sul link di verifica. Saremo quindi reindirizzati al pannello di controllo del nostro sito.
Una volta verificata l’email e aver effettuato l’accesso al pannello di controllo, notiamo che per i nostri lavori sono disponibili uno spazio di 3GB e un database infinito che va attivato grazie all’apposito tasto.

Come hostare un bot – Configurazione Hostimg

Grazie al pannello di controllo possiamo configurare il nostro hosting:

  • Impostare la versione di PHP preferita. (Di standard è la versione 5.6 e per modificarla bisogna andare su Gestione File -> PHP -> Versione PHP -> 7 o inferiori)
  • Attivare il CloudFlare, necessario per una connessione veloce e un erogazione ottimale delle pagine. (Attivabile andando su Risorse -> CloudFlare -> Attiva).
  • Attivare HTTPS per una connessione sicura. (Attivabile su Risorse -> HTTPS e inserendo un numero di telefono veritiero(anche un numero Textnow va bene) il quale bisogna verificare tramite codice per poi effettuarne l’attivazione).
  • Creare un backup dei file presenti nell’hosting.
  • Creare CronJob.

Attenzione: per utilizzare l’hosting bisognerà attendere l’attivazione sia dell’HTTPS sia del CloudFlare (in media ci vorranno massimo 20 minuti).

Adesso che abbiamo abilitato entrambi i servizi, non ci resta altro che collegarci via FTP e caricare i nostri codici. Per collegarci, andiamo su un software di connessione FTP (io userò Turbo Client da android) ed inseriamo le seguenti informazioni:

Come hostare un bot su Altervista

E nel campo “password” inseriamo i dati che Altervista ci ha inviato via email. Una volta essersi collegati, andiamo quindi ad inserire i file che ci servono.

Come hostare un bot su Altervista (Bot Telegram)

Per hostare un bot Telegram, prima di tutto creiamo un bot su Botfather(t.me/BotFather) e salviamo il token.

Come hostare un bot Telegram su Altervista

Adesso, carichiamo sul nostro hosting 3 file:

  • Index.php
  • comandi.php
  • funzioni.php

E settiamo il webhook del bot nell’index cliccando il link riportato in seguito oppure usando qualche bot di Telegram. (https://api.telegram.org/botTOKEN/setwebhook?url=www.nomealtervista.altervista.org/nomecartella/index.php?api=botTOKEN)

Dopo aver fatto ciò, verifichiamo che sia stato settato correttamente cercando su internet www.nomealtervista.org/Nomecartella/index.php e, se la ricerca andrà a buon fine, esso è caricato correttamente. Ora andiamo in comandi.php e scriviamo un comando banale, se otterremo una risposta, abbiamo effettuato tutti i passaggi correttamente.

  • Come hostare un bot su Altervista
  • Hostare un bot
  • 3

Bene, abbiamo ottenuto la risposta desiderata. Se invece vogliamo creare un messaggio diverso, ci basterà modificare il file comandi.php seguendo i metodi di programmazione presenti in funzioni.php e le variabili presenti in index.php.

Questo è come creare un bot utilizzando Altervista, in maniera facile ed efficiente, anche se bisogna precisare che è sconsigliabile hostare bot che verrà utilizzato da molte persone, in quanto esso è vietato dalle Condizioni di Uso di Altervista. Nel prossimo articolo, vedremo come hostare un codice sul nostro hosting Altervista.

Ti Ricordo Che:

Per qualsiasi dubbio o incertezza non dimenticate che ci potete contattare attraverso i nostri canali ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri canali social a nostra disposizione,come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Hai finito di leggere? Torna alla Home Page


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: