Come installare Ubuntu su Virtualbox

Come installare Ubuntu su VirtualBox – Guida Completa!

In questo articolo ti farò vedere come installare Ubuntu su VirtualBox,evitando cosi di fare un dualboot con Windows o un altro sistema. Una macchina virtuale è un software di virtualizzazione che permette di creare un finto computer, detto macchina virtuale, sui cui può essere eseguito un sistema operativo diverso (o uguale) da quello installato sul computer reale.

Una macchina virtuale è molto utile sostanzialmente per due motivi. Prima di tutto permette di avere a disposizione un altro sistema operativo, senza dover intervenire con un multi-boot, cioè con l’installazione condivisa di più sistemi operativi sullo stesso hard disk, che implica un solo sistema operativo attivo alla volta. In secondo luogo, tutto quello che accade all’interno della macchina virtuale non ha ripercussioni fuori di essa.
Puoi così provare, ad esempio, nuovi sistemi operativi, come Linux, senza rischiare di combinare danni sul tuo computer.

Se sei quindi interessato a utilizzare una macchina virtuale sul tuo computer per installare uno o più sistemi operativi, ti consiglio di leggere i prossimi paragrafi, dove ti indicherò come installare Windows 10 su Virtualbox. Siediti comodamente e presta attenzione ai procedimenti che ti indicherò in questa mia guida. Ti auguro una buona lettura.

Se sei quindi interessato a utilizzare una macchina virtuale sul tuo computer per installare uno o più sistemi operativi, ti consiglio di leggere i prossimi paragrafi, dove ti indicherò come installare Windows 10 su Virtualbox. Siediti comodamente e presta attenzione ai procedimenti che ti indicherò in questa mia guida. Ti auguro una buona lettura.

Come Creare una Macchina Virtuale con VirtualBox (Video)

Creare una macchina virtuale di per sé non è difficile. Segui il mio video tutorial e non avrai problemi. I passaggi che ti indicherò nei paragrafi successivi ti serviranno invece per capire come installare windows 10 su Virtualbox.

Come scaricare Ubuntu

La prima cosa da fare subito dopo aver scaricato ed installato Virtualbox, è di scaricare il file ISO di Ubuntu. Ubuntu 12.04 è una delle più popolari distribuzioni di Linux. Se non ne hai mai sentito parlare, si tratta di un sistema operativo gratuito ed open source che include tantissimi programmi per l’ufficio (LibreOffice), la navigazione sul Web (Firefox), la gestione della posta elettronica, la musica, la grafica e molto altro ancora. È praticamente immune dai virus informatici e gira molto bene anche sui computer non più di primissimo pelo.

Rispetto ad altre distribuzioni Linux che magari possono apparire come destinate ai soli esperti di informatica, Ubuntu è molto semplice da utilizzare.

Se vuoi imparare come installare Ubuntu su virtualbox, il primo passo che devi compiere è collegarti al sito Internet di Ubuntu e cliccare sul pulsante Avvia download per scaricare l’immagine ISO del sistema operativo sul tuo computer. A download completato, avvia la macchina virtuale e configurala a tal punto da poter ospitare Ubuntu.

Come configurare la macchina cosi da installare Ubuntu su Virtualbox

come installare ubuntu su virtualbox

Adesso che hai provveduto all’installazione di VirtualBox e al download di Ubuntu , dovrai procedere con la configurazione della macchina. Per effettuare quest’operazione avvia il programma facendo clic sulla sua icona sul desktop, nel caso in cui non ti venisse avviato automaticamente alla fine dell’installazione.

Fai quindi clic sul pulsante Nuova, che trovi nella barra in alto, per aprire una finestra. All’interno di questa dovrai indicare un nome a tua scelta per la nuova macchina virtuale che ti stai accingendo a creare; dovrai inoltre selezionare il sistema operativo e la sua versione dai menu a tendina che trovi nei campi sottostanti.

Fai poi clic sul pulsante Successivo e configura le schermate che seguono con i parametri hardware da assegnare alla macchina virtuale. Indica quindi la quantità di memoria RAM da allocare, evitando di scendere oltre la soglia consigliata. Fai quindi clic sul pulsante Successivo per continuare.

ATTENZIONE

La finestra, che vedete qui in alto, è relativa alla quantità di memoria RAM che il sistema operativo ospite dovrà “rosicchiare” al sistema operativo residente, che potrete impostare tramite lo slider o inserendo un valore nell’apposito campo;cercate di non allocare mai più della metà della RAM disponibile sulla macchina, in quanto dedicare troppa memoria esclusivamente al sistema ospite (Ubuntu) potrebbe mettere in difficoltà il sistema residente (Windows); ciò potrebbe portare a problemi nell’esecuzione di programmi su Windows o della stessa macchina virtuale.

Nella schermata Disco fisso, dovrai invece creare una partizione virtuale che ospiterà il sistema operativo. Se non possiedi un’immagine del disco virtuale (creata precedentemente con un software di virtualizzazione) dovrai allora attivare la casella Crea subito un nuovo disco fisso virtuale.

Fai quindi clic sul pulsante Crea e mantieni attiva la casella VDI, per utilizzare l’immagine disco solo e soltanto con VirtualBox. Se volessi invece utilizzare in futuro altri programmi, puoi creare una partizione disco negli altri due formati che vedi a schermo, che sono compatibili con altri software di virtualizzazione. Fai poi clic sul pulsante Successivo per continuare.

Nella schermata successiva, puoi decidere lo spazio che dovrà occupare la partizione virtuale. Potrai scegliere tra Allocato dinamicamente oppure Dimensione specificata. Ti consiglio di scegliere la prima opzione e di fare poi clic sul pulsante Successivo.

Scegli adesso il nome del disco fisso virtuale e la quantità massima di spazio virtuale che può contenere. Conferma poi tutte queste operazioni, facendo clic sul pulsante Crea.

Come installare Ubuntu su Virtualbox

Una volta scaricato il file ISO (immagine di sistema),bisogna avviare la nostra macchina virtuale creata precedentemente. (Bisogna cliccare sul pulsante Avvia).Una volta avviata la nostra macchina virtuale,vi chiederà di caricare il File ISO del sistema operativo. (Dunque inserisci il file ISO di Ubuntu). Per il resto delle operazioni,segui il video tutorial,che a breve sarà disponibile in questa sezione.

Video Tutorial:

Per qualsiasi dubbio o incertezza non dimenticate che ci potete contattare attraverso i nostri canali ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri canali social a nostra disposizione,come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Hai finito di leggere? Torna alla Home Page.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: