cos'è un programma

Cos’è un Programma – Linguaggio di Programmazione Python

La terza riga inizia con >>>: questa è l’indicazione (chiamata “prompt“) che l’interprete usa per indicare la sua disponibilità ad accettare comandi. Noi abbiamo inserito print 1 + 1 e l’interprete ha risposto con 2.
In alternativa alla riga di comando si può scrivere un programma in un file (detto script) ed usare l’interprete per eseguire il contenuto del file. Nell’esempio seguente abbiamo usato un editor di testi per creare un file chiamato webassistance.py :

print (1+1)

Per convenzione,i file contenenti programmi Python hanno nomi che terminano con .py .

Per eseguire il programma dobbiamo dire all’interprete il nome dello script:


python webassistance.py 2

In altri ambienti di sviluppo i dettagli dell’esecuzione dei programmi possono essere diversi. La gran parte degli esempi di questo corso sono eseguiti da linea di comando. Lavorare da linea di comando è conveniente per lo sviluppo e per il test del programma perchè si possono inserire ed eseguire immediatamente singole righe di codice. Quando si ha un programma funzionante lo si dovrebbe salvare in uno script per poterlo eseguire o modificare in futuro senza doverlo riscrivere da capo ogni volta. Tutto ciò che viene scritto in modo “linea di comando” è irrimediabilmente perso nel momento in cui usciamo dall’ambiente Python.

Cos’è un Programma?

Un programma è una sequenza di istruzioni che specificano come effettuare una elaborazione. L’elaborazione può essere sia di tipo matematico (per esempio la soluzione di un sistema di equazioni o il calcolo delle radici di un polinomio) che simbolico (per esempio la ricerca e sostituzione di un testo in un documento). I dettagli sono diversi per ciascun linguaggio di programmazione,ma un piccolo gruppo di istruzioni e praticamente comune a tutti:

  • Input: ricezione di dati da tastiera, da file o da altro dispositivo.
  • Output: scrittura di dati su video, su file o trasmissione ad altro dispositivo.
  • Matematiche: esecuzione di semplici operazioni matematiche, quali l’addizione e la sottrazione.
  • Condizionali: controllo di alcune condizioni ed esecuzione della sequenza di istruzioni appropriata.
  • Ripetizione: ripetizione di un’azione, di solito con qualche variazione.

Che ci si creda o meno, questo e più o meno tutto quello che c’è. Ogni programma che hai usato per quanto complesso possa sembrare (anche il tuo videogioco preferito) e costituito da istruzioni che assomigliano a queste. Possiamo affermare che la programmazione altro non è che la suddivisione di un compito grande e complesso in una serie di sotto-compiti via via più piccoli, finché questi sono sufficientemente semplici da essere eseguiti da una di queste istruzioni fondamentali.
Questo concetto può o sembrare un po’ vago, ma lo riprenderemo quando parleremo di algoritmi.

webassistance

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: