Come installare Windows 11 su PC non supportati

Come installare Windows 11 su PC non supportati

Se hai un computer vecchio o con delle componenti hardware non compatibili con Windows 11 ma desideri installarlo ugualmente, non devi assolutamente preoccuparti. In questa guida ti mostrerò come installare Windows 11 su PC non supportati, indipendentemente dal modello, dalle componenti hardware presenti al suo interno, dalla marca e dall’anno di fabbricazione.

Seguendo le indicazioni riportate nei paragrafi successivi, riuscirai ad installare Windows 11 su qualsiasi macchina a tua disposizione. Prima di proseguire è giusto fare un breve recap su quali sono i requisiti minimi richiesti dalla Microsoft per installare Windows 11.

Windows 11 requisiti di sistema

Per poter eseguire Windows 11, il PC deve avere almeno 4 GB di RAM e un processore con una frequenza di almeno 1 GHz e almeno 2 core.

Lo spazio di archiviazione deve essere deve essere di almeno 64 GB. Inoltre, il PC deve utilizzare il firmware UEFI e essere compatibile con Secure Boot, avere un modulo di piattaforma attendibile (TPM) versione 2.0, una scheda grafica compatibile con DirectX 12 o versioni successive. Per completare la configurazione del dispositivo al primo utilizzo, è necessaria una connessione Internet e un account Microsoft.

Questi due requisiti minimi si possono facilmente aggirare in fase di installazione. Te lo mostrerò nei paragrafi successivi. Prima però mi sembra giusto spiegarti brevemenente cosa sono il TPM e il Secure Boot e a cosa servono.

Come installare Windows 11 su PC non supportati

Il TPM (Trusted Platform Module) 2.0 è una specifica per un chip hardware presente in alcuni computer che viene utilizzato per proteggere le informazioni sensibili, come le chiavi crittografiche, all’interno del computer. Il TPM viene spesso utilizzato per proteggere i dati di avvio del sistema operativo e per verificare l’integrità del sistema operativo durante l’avvio.

Il Secure Boot è una funzionalità che utilizza il TPM per verificare l’integrità del sistema operativo durante l’avvio. Quando il sistema operativo viene avviato, Secure Boot verifica che il bootloader sia stato firmato digitalmente da una chiave di autenticazione riconosciuta. Se il bootloader non viene riconosciuto come attendibile, il sistema operativo non verrà avviato.

In sintesi, il TPM è un chip hardware che viene utilizzato per proteggere le informazioni sensibili all’interno del computer, mentre Secure Boot è una funzionalità che utilizza il TPM per verificare l’integrità del sistema operativo durante l’avvio. La differenza principale è che il TPM è un componente hardware, mentre Secure Boot è una funzionalità software che utilizza il TPM per eseguire la verifica dell’integrità del sistema operativo durante l’avvio.

Come scaricare Windows 11 gratis

La prima operazione da seguire consiste nello scaricare il file ISO originale di Windows 11. Per fare ciò è sufficiente collegarsi a questa pagina, scorrere in basso ed individuare la voce “Creazione di supporti di installazione di Windows 11”. A questo punto è necessario cliccare sul pulsante blu con scritto “Scarica ora”, cosi da scaricare un tool fornito direttamente dalla Microsoft, con la quale andrai successivamente a scaricare Windows 11, in modo completamente legale.

Come installare Windows 11 su PC non supportati

Subito dopo inserite una chiavetta USB vuota da almeno 8 GB all’interno del computer ed eseguite il tool ( Mediacreationtool.exe ) appena scaricato. Cliccate sul pulsante “accetta” e cliccate su avanti.

Arriverai ad un punto in cui ti verrà chiesto di scaricare il file ISO o installarlo su USB, tu seleziona unità flash USB e clicca su avanti cosi in automatico, il tool andrà a “masterizzare” Windows 11 sulla USB inserita precedentemente.

Come installare Windows 11 su PC non supportati

Ottenuta la chiavetta USB, il passaggio successivo prevede di accedere al BIOS cosi da impostare la chiavetta USB con dentro Windows 11, al primo posto nell’ordine di avvio.

Come accedere al BIOS

Per accedere al BIOS del tuo computer e impostare la chiavetta USB come prima opzione nell’ordine di avvio del boot menu, non devi fare altro che seguire questi passaggi:

  1. Assicurati di avere la chiavetta USB inserita nel computer.
  2. Spegni il computer e attendi almeno 5 secondi.
  3. Accendi il computer e premi ripetutamente il tasto appropriato per accedere al BIOS. Questo tasto può variare in base al modello del tuo computer. Alcuni esempi di tasti comuni per accedere al BIOS sono F2, F10, Esc e Del o Canc.
  4. Una volta che hai acceduto al BIOS, utilizza i tasti di navigazione per trovare l’opzione “Boot Order” o “Boot Priority“.
  5. Seleziona l’opzione “Boot Order” o “Boot Priority” e utilizza i tasti di navigazione per mettere la chiavetta USB al primo posto nell’elenco.
  6. Salva le modifiche premendo il pulsante F10 presente sulla tastiera e clicca su OK per uscire dal BIOS. A questo punto il computer dovrebbe ora avviarsi dalla chiavetta USB.

Nota: se non riesci a trovare l’opzione “Boot Order” o “Boot Priority”, o se non riesci a salvare le modifiche, potrebbe essere necessario consultare il manuale dell’utente del tuo computer o cercare online per ulteriori informazioni su come accedere e modificare il BIOS del tuo modello specifico.

Come installare Windows su PC non supportati

Durante la fase di installazione di Windows ti uscirà un errore con scritto che non soddisfi i requisiti minimi. A quel punto è necessario premere: SHIFT + F10 per aprire il prompt dei comandi.

All’interno del prompt dei comandi, digita regedit.exe e clicca invio cosi da aprire l’editor del registro di sistema.

Una volta dentro, espandi in primis la cartella HKEY_LOCAL_MACHINE e poi la cartella SYSTEM . A questo punto individua la sottocartella chiamata SETUP, fai un clic su di esso con il tasto destro del mouse e dal menù a tendina seleziona la voce “Nuova” – “Chiave“. Poi rinominala scrivendo: LabConfig (rispettando le maiuscole e minuscole) e poi clicca invio per confermare la creazione della cartella.

Una volta fatto, seleziona la cartella LabConfig e nello spazio vuoto presente sulla destra, dovrai creare 4 stringhe differenti con valore DWORD 32 bit.

Per fare ciò è necessario fare un clic con il tasto destro del mouse in una parte vuota e dal menù a tendina selezionare -> Nuovo Valore DWORD 32 bit. Questa operazione dovrai ripeterla per ben 4 volte, assegnando ogni volta un nome differente.

Alla prima stringa dovrai assegnare il nome: BypassTPMCheck . Alla seconda BypassRAMCheck, alla terza invece BypassSecureBootCheck e infine all’ultima BypassCPUCheck

Come installare Windows 11 su PC non supportati

Una volta create queste 4 stringhe, è necessario fare un doppio clic su ognuno di esse e nel riquadro con scritto “Value Data” è necessario digitare 1 . Come base lascia esadecimale e clicca su OK. Ripeto, il valore 1 va assegnato a tutte e quattro le stringhe appena create.

Una volta fatto clicca sulla X presente in alto a destra per chiudere l’editor del registro di sistema e poi sulla x per chiudere il prompt dei comandi. A questo punto è necessario tornare una sola volta indietro e poi subito dopo cliccare su avanti.

A questo punto non resta che procedere all’installazione vera e propria di Windows 11.

Come installare Windows 11 dopo aver aggirato i requisiti

Seleziona la versione di Windows 11 che desideri installare tra quelle disponibili. Io personalmente ti consiglio Windows 11 Pro; clicca quindi su avanti e se il sistema non ti restituisce alcun errore significa che hai correttamente aggirato i requisiti minimi richiesti dalla Microsoft per installare Windows 11.

Metti una spunta su accetto le condizioni di licenza e clicca su avanti. Assicurati di selezionare la voce “Personalizzata” durante il processo di installazione per poter formattare il disco presente all’interno del computer e fare spazio per Windows 11.

Come installare Windows 11 su PC non supportati

In questa sezione dovrai semplicemente selezionare ognuna delle partizioni presenti e cliccare su “delete” per eliminarle definitivamente.

A seconda dei dischi montati all’interno del computer, il numero delle partizioni, potrebbe essere maggiore o minore rispetto alla mia attuale configurazione. In questo caso io all’interno del mio computer ho 3 dischi:

Un SSD Nvme da 250 GB su cui andrò ad installare soltanto il Sistema Operativo e qualche programmino che uso di frequente, poi un SSD SATA da 1 TB all’interno della quale andrò ad installare programmi e giochi meno utilizzati ma di cui io ho bisogno ed infine un Hard Disk interno da 2 TB che utilizzerò come archivio per foto/video, documenti, fatture e tanto altro.

Ovviamente dovrai eliminare soltanto le partizioni dei dischi che non reputi importanti. Io personalmente ho 3 dischi ma eliminerò soltanto le partizioni dei primi due, quindi sia quella dell’SSD Nvme che quella dell’SSD SATA e questo perché sul terzo disco, ovvero l’Hard Disk, conservo foto, video, documenti e altro materiale sensibile che non posso permettermi di perdere.

Qualora tu abbia soltanto un disco non dovrai fare altro che selezionare la partizione o le partizioni presenti e poi cliccare su Delete.

In entrambi i casi, quindi con uno o più dischi, una volta eliminate le partizioni è necessario selezionarne una, all’interno della quale verrà installato Windows 11 e poi cliccare sul pulsante avanti presente in basso a destra per avviare l’installazione.

Come installare windows 11 senza account Microsoft e Internet

Al termine dell’installazione, non dovrai fare altro che configurare Windows 11 rispettando quelle che sono le tue esigenze, inserendo ovviamente le informazioni richieste.

Seleziona il paese o l’area geografica, in questo caso Italia e clicca su Si. Seleziona il layout della tastiera, naturalmente anche qui italiano e clicca su Si. Premi poi il pulsante ignora se non desideri aggiungere un secondo layout per la tastiera e prosegui al passaggio successivo.

Subito dopo la Microsoft vi obbliga a connettervi ad Internet e di conseguenza ad accedere con un account Microsoft. Esistono diverse procedure per aggirare questo blocco, ma in questo articolo te ne mostrerò soltanto una, quella che a mio modo di vedere è la più semplice ed efficace da mettere in pratica.

Nella schermata in cui ti viene chiesto di connetterti ad Internet, premi la combinazione da tastiera
SHIFT + F10 per aprire il prompt dei comandi. Subito dopo digita il seguente comando: oobe\bypassnro e clicca invio.

A questo punto il setup verrà riavviato, prosegui avanti e come per magia comparirà un pulsante con scritto “Non ho internet“, cliccaci su per procedere con l’installazione di Windows 11 senza account Microsoft.

Come installare Windows 11 senza account Microsoft

Dopodiché clicca sulla voce “Continua con l’installazione limitata“, assegna un nome che verrà usato per accedere al dispositivo e clicca su successivo. Se ti va inserisci una password oppure clicca su successivo per saltare tale richiesta.

Da questo momento in avanti, prima di accedere a Windows, il sistema ti chiede di configurarlo selezionando una tra le varie opzioni disponibili. Io personalmente clicco su tutte le voci sempre su No.

Dopo aver configurato Windows 11, collega il PC ad Internet tramite cavo o tramite Wi-Fi cosi da verificare la presenza di aggiornamenti, installare i driver e le applicazioni necessari per il funzionamento del tuo PC. Visita il sito Web dei vari produttore per scaricare gli ultimi driver delle componenti presenti all’interno del tuo PC.

In conclusione, l’installazione di Windows 11 su un PC non supportato può essere un processo un po’ complesso, ma se segui attentamente le indicazioni riportate in questa guida dovresti essere in grado di farlo senza troppi problemi. Con il nuovo sistema operativo installato, potrai godere di tutte le funzionalità offerte da Windows 11 e mantenere il tuo PC aggiornato e sicuro.

Vi ricordiamo che:

Per qualsiasi dubbio o incertezza potete contattarci attraverso i nostri gruppi ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri gruppi social a nostra disposizione, come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Se vuoi rimanere sempre aggiornato, unisciti al nostro Canale Telegram e seguici su Instagram

Hai finito di leggere? Torna alla Home Page

Rispondi

Please disable your adblock and script blockers to view this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: