Come resettare il BIOS con il CMOS

Come resettare il BIOS con il CMOS – Cos’è e a cosa serve

Avete effettuato un overclock al processore o alla memoria RAM o avete addirittura dimenticato la password per accedere al BIOS e ora non sapete come risolvere? nessun problema! in questa guida vi mostreremo passo passo come resettare il BIOS con il CMOS in modo semplice e veloce.

Prima però, per comprendere al meglio la procedura, ci sembra doveroso fare un passo indietro e rispondere a quelle che sono le domande più comuni. Nello specifico risponderemo a tutte le domande riportate al seguente indice:

Cos’è il CMOS?

Il CMOS è l’acronimo di “Complementary metal oxide semiconductor“, un elemento semiconduttore che trova impiego in molti rami dell’elettronica. Non viene utilizzata solo per i processori, microprocessori e memorie ma anche per altri strumenti come ad esempio le fotocamere, gli orologi digitali ecc.

Alla base del suo funzionamento vi sono due transistor: un MOSFET a canale P e un MOSFET a canale N. La differenza tra questi due transistor è facilmente intuibile:

  • Il MOSFET a canale P è controllato da una tensione positiva al gate. In genere sono strutturalmente più piccoli e non possono gestire tanta potenza e tensione.
  • Il MOSFET a canale N è controllato da una tensione negativa al gate. Possono gestire una potenza e tensione maggiore rispetto ai transistor a canale P.

Naturalmente non possono essere attivi entrambi. Quando un MOSFET è “attivo” l’altro è inevitabilmente bloccato.

MOSFET

Si tratta di un dispositivo che consuma una quantità veramente irrisoria di energia e ha una minore sensibilità alle radiazioni circostanti. Il CMOS viene in genere alimentato da una batteria a litio CR2032 (Guardate la foto).

La sua durata dipende da vari fattori: azioni esterne, variazioni di temperatura, interruzioni improvvise e lunghe di energia elettrica. La sua durata è di norma di almeno 2 anni anche se solitamente dura molto molto di più.

A cosa serve il CMOS?

Come già anticipato, il CMOS trova largo impiego nella produzione di microprocessori, RAM statiche e altre tipologie di strumenti ma con il passare degli anni, ha finito con l’essere “legato” ad un particolare componente presente all’interno di un computer, ovvero le schede madri.

In un computer il CMOS è impiegato per salvare i parametri del BIOS della scheda madre in qualsiasi scenario (interruzione volontaria e accidentale dell’alimentazione per brevi e/o lunghi periodi). Nello specifico la memoria CMOS salva sempre i dati ma principalmente quelli necessari al corretto avvio/funzionamento del computer e delle sue componenti hardware.

Se ciò non bastasse, la memoria CMOS ha la funzione di “tenere attivo” l’orologio che in genere visualizzate in basso a destra nella barra delle applicazioni, nel momento in cui avviate il Sistema Operativo.

A cosa serve effettuare il Clear CMOS?

Generalmente si consiglia di effettuare il Clear CMOS nel momento in cui abbiate la necessità di ripristinare il BIOS del PC ai valori predefiniti. Tale procedura viene in genere eseguita per sistemare, come già accennato nel paragrafo iniziale, un overlock eccessivo o per risolvere eventuali errori presentatosi subito dopo l’avvio del PC.

Interrompendo il contatto tra computer e CMOS e l’alimentazione elettrica verso la RAM CMOS, tutti i dati della configurazione e le password dopo un intervallo di tempo saranno ripristinati. Cosi facendo il PC verrà riportato alle impostazioni predefinite. Non perderete nessun file contenente nel vostro PC, non confondete tale operazione con la formattazione. Sono due cose completamente differenti. Quando abbiamo detto: “Tutti i dati saranno ripristinati” stiamo facendo riferimento alle impostazioni e password del BIOS.

Fatto questo riepilogo, vediamo quali sono le operazioni che bisognerà eseguire per resettare il BIOS.

Come resettare il BIOS tramite il Jumper CMOS

Un altro metodo efficace per resettare il BIOS consiste nel mandare in corto circuito il Jumper CMOS tramite un normale cacciavite. Tale procedura a primo impatto potrebbe sembrarvi complicata o difficile da mettere in atto ma in realtà, seguendo le indicazioni riportate qui di seguito, impiegherete veramente poco tempo.

Come accennato poc’anzi, bisognerà mandare in corto circuito il Jumper CMOS, ovvero un piccolo componente hardware composto da 2 o 3 pin, a seconda delle esigenze dei produttori delle schede madri. Questi pin sono chiamati CLRTC e si occupano del controllo del corretto funzionamento del BIOS.

Per resettare il BIOS tramite il Jumper CMOS è necessario eseguire una serie di passaggi per scaricare tutta la carica elettrica rimasta nei condensatori. Nello specifico è sufficiente:

  • Spegnere il PC
  • Chiudere l’alimentatore cliccando sul pulsante OFF
  • Tenere premuto il pulsante di accensione del PC per circa 15 secondi.

Una volta fatto, è necessario rimuovere il pannello del case per poter agire sulle componenti Hardware e dotarsi di un normale cacciavite. Subito dopo è necessario individuare il Jumper CMOS che in genere si trova vicino la batteria tampone. Un altro indizio utile per identificare il Jumper CMOS, è la presenza della dicitura “CLR” o “CLEAR“.

Una volta individuato il Jumper CMOS è necessario eseguire le seguenti operazioni:

  • Schede madri con 2 pin (con ponticello): in questo caso è necessario rimuovere il ponticello
    (per far capire ai neofiti possiamo definirlo come una “sorta di tappo” che copre i pin), attendere circa un minuto e reinserirlo. Situazione comune nelle schede madri più datate.
  • Schede madri con 2 pin (senza ponticello): in questo caso è necessario prendere un cacciavite e toccare i due pin per circa 15 secondi. (Guardate la foto presente qui sotto)
Come resettare il BIOS
  • Schede madri con 3 pin: in questo caso invece è necessario spostare spostare il ponticello dal pin 1-2 al pin 2-3, attendere circa un minuto e reinserirlo nella posizione predefinita, quindi 1-2. (Guardate la foto presente qui sotto)
Come resettare il BIOS

Una volta fatto, collegate nuovamente tutto, attivate l’alimentatore su ON e accendete il PC. Se tutto è andato per il verso giusto, il sistema dovrebbe restituirvi, subito dopo aver effettuato l’accesso al BIOS, che i valori sono stati correttamente ripristinati allo stato di fabbrica.

Qualora il PC impiegasse più tempo per accedere al BIOS, non vi preoccupate, è normale! Al primo avvio accade quasi sempre.

Come resettare il BIOS rimuovendo la batteria tampone

Come resettare il BIOS rimuovendo la batteria tampone

Qualora la scheda madre non avesse il Jumper oppure non avete alcuna intenzione di metterci mano, è possibile effettuare il reset del BIOS rimuovendo semplicemente la batteria tampone. Fare questo è veramente molto semplice ma come prima, è necessario scaricare la carica elettrica rimasta nei condensatori. Per fare ciò è necessario:

  • Spegnere il PC
  • Chiudere l’alimentatore cliccando sul pulsante OFF
  • Tenere premuto il pulsante di accensione del PC per circa 15 secondi.

Una volta fatto, lo step successivo consiste nell’estrarre la batteria tampone. Per fare ciò è sufficiente rimuovere il pannello del case ed individuare la batteria tampone presente sulla scheda madre. È rotonda, piatta e argentata, impiegherete qualche istante per identificarla.

Come resettare il BIOS rimuovendo la batteria tampone

Una volta individuata, per rimuoverla è sufficiente fare una leggera pressione sul fermo che tiene bloccata la batteria tampone e poi inserirla nuovamente dopo circa 2 minuti. Prestate molta attenzione alla polarità della batteria e a evitare contatti accidentali con i circuiti della scheda madre.

A questo punto, non vi resta che chiudere il case, collegare l’alimentatore e accedere al BIOS per impostare i parametri di configurazione oltre alla data e all’ora.

Come resettare il CMOS dal BIOS

Come resettare il CMOS dal BIOS

La procedura più semplice da eseguire per effettuare il clear CMOS prevede di accedere al BIOS della vostra scheda madre. Per farlo è sufficiente riavviare il computer e accedere al BIOS cliccando ripetutamente un determinato tasto che cambia a seconda del PC in uso. In genere i tasti più comuni sono: F2, Canc o F12.

Solitamente il tasto per accedere al BIOS viene visualizzato per pochi secondi in una schermata prima dell’avvio del sistema operativo. Una volta dentro il BIOS è necessario recarsi nella sezione “Exit” e cliccare su una delle seguenti voci: “Setup Defaults” – “Load Default Configuration” – “Load Optimal Defaults” “Reset to default” – “Factory Default” o simili.

Subito dopo cliccate il pulsante invio da tastiera e poi su OK. Una volta fatto, cliccate F10 per salvare le modifiche e attendete il riavvio del PC. Nient’altro!

Come resettare il BIOS con il pulsante reset della scheda madre

Come resettare il BIOS con il pulsante reset della scheda madre

Un altro metodo per resettare il BIOS prevede di premere il pulsante presente nella parte posteriore del pannello della scheda madre. Questo pulsante è solito trovarlo nelle schede madri di ultima generazione, specialmente in quelle di fascia alta, dedicate per lo più all’overclock.

A seconda della scheda madre in uso, la posizione del pulsante “Clear CMOS” potrebbe essere diversa. Tuttavia, indipendentemente dal modello, questo pulsante è facilmente identificabile. Si nota subito e non passa di certo inosservato. Bisogna quindi tenere in considerazione che si può trovare in diverse posizioni sempre se la scheda madre in uso ne è provvista. Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito ufficiale del produttore della scheda madre.

ATTENZIONE: Su alcune schede madri potrebbe esserci anche un tasto con scritto “BIOS”, come nella foto presente qui in alto. Quella serve per aggiornare il firmware del BIOS. Non fate confusione, mi raccomando!

Una volta identificato il pulsante “Clear CMOS” o “CMOS” è necessario eseguire una serie di operazioni cosi da scaricare totalmente la carica elettrica rimasta nei condensatori:

  • Spegnere il PC
  • Chiudere l’alimentatore cliccando sul pulsante OFF
  • Tenere premuto il pulsante di accensione del PC per circa 15 secondi.

Una volta scaricati i condensatori, per resettare il BIOS è sufficiente premere per 15 secondi il pulsante con scritto “Clear CMOS” o “CMOS” presente sulla scheda madre.

Trascorsi questi 15 secondi, è sufficiente impostare l’alimentatore su ON e avviare il computer. A questo punto il BIOS dovrebbe trovarsi con i valori resettati.

Come resettare il BIOS sui PC portatili

Oltre alla procedura tramite BIOS spiegata nei paragrafi precedenti, sui PC portatili una valida alternativa per effettuare il reset è sicuramente la procedura che prevede la rimozione della batteria tampone.

Su alcuni PC portatili, anziché rimuovere fisicamente la batteria tampone facendo leva sul fermo che la tiene appunto ancorata alla scheda madre, è possibile scollegare i due PIN che la tengono collegata e dopo circa 10 minuti, collegarli e montare nuovamente il tutto.

Naturalmente, cosi come già ampiamente spiegato nei paragrafi precedenti, è necessario scollegare l’alimentazione, la batteria del PC e tenere per circa 15 secondi il tasto di accensione cosi da scaricare la carica residua rimasta all’interno dei condensatori.

Vi ricordiamo che:

Per qualsiasi dubbio o incertezza potete contattarci attraverso i nostri gruppi ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri gruppi social a nostra disposizione, come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Se vuoi rimanere sempre aggiornato, unisciti al nostro Canale Telegram e seguici su Instagram

Hai finito di leggere? Torna alla Home Page

Rispondi

Please disable your adblock and script blockers to view this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: