Samsung Galaxy Buds+ Recensione Completa

Samsung Galaxy Buds+ Recensione Completa e dettagliata

Le nuove Samsung Galaxy Buds+ sono state una grandissima scoperta. In passato ho acquistato altri modelli di auricolari wireless di altre aziende (Xiaomi, Huawei, ecc..) ma fino ad oggi queste sono state le migliori che io abbia mai provato. Sono comode, stabili e potenti.

Non ci credi? Ti consiglio di leggere fino alla fine questo articolo e se lo troverai interessante, mi farebbe piacere avere il tuo supporto per il nostro lavoro e impegno , votando semplicemente con (cinque stelle).

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Senza girarci troppo intorno direi di partire. Non mi resta che augurarti una buona lettura!

Samsung Galaxy Buds+ : Design e novità

Samsung Galaxy Buds+

I nuovi auricolari Samsung hanno adottato il design precedente delle Buds 2019. La scocca della custodia rimane in plastica rigida, al tatto molto bella. La custodia è lucida e si riempie di impronte ma nonostante ciò è molto confortevole e si mantiene stabile e non scivola nelle mani.

Anche gli auricolari hanno lo stesso design precedente ma presentano il touchpad con colorazione differente, tendente al perlato. Inoltre l’interno del case è fatto di plastica semi silicone, molto morbida al tatto.

Amo questo utilizzo di Samsung nella plastica perché rende molto più leggeri gli auricolari e la custodia e permette di offrire il prodotto al consumatore ad un prezzo inferiore garantendo, comunque, l’elevata qualità.

A differenza delle Buds precedenti che contenevano soltanto due paia di gommini, in confezione sono presenti tre paia di gommini intercambiabili in base alla comodità e all’esigenza del consumatore. Sono presenti anche le tre alette auricolari intercambiabili.

Una grande novità delle Samsung Galaxy Buds+ è il doppio sistema driver, sincronizzato da AKG, che ha introdotto un woofer che punta ai toni bassi e un tweeter che punta ai toni alti per ciascun auricolare, grazie ai quali l’audio è molto più limpido, profondo e chiaro.

Connessione

Grazie all’applicazione Galaxy Wearables le Galaxy Buds+ sono compatibili con sistema Android che con iOS. L’applicazione è più completa rispetto alla versione precedente con il widget del suono ambientale in alto in apertura e la possibilità di impostare il pulsante di avvio rapido per Spotify dalla voce “Touchpad”.

Inoltre grazie ad essa ed alla connessione Bluetooth (5.0) le Buds+ si collegano velocemente al dispositivo e appena aperta la custodia appare sul display del proprio dispositivo un pop-up con le percentuali di carica restante degli auricolari e del case.

Purtroppo non è possibile collegare gli auricolari a più dispostivi contemporaneamente ma non è un grande problema visto che la connessione da un dispositivo all’altro è molto veloce, non serve la disconnessione manuale e basta semplicemente attivare Bluetooth e switcha automaticamente.

Batteria

La batteria è uno dei punti di forza di questi nuovi auricolari Samsung. Hanno un’autonomia massima di 11 ore di riproduzione e 22 ore di autonomia totale e con 3 minuti di ricarica si ha un’altra ora di riproduzione.

Gli auricolari hanno una capacità massima di 85 mAh e la custodia di ricarica ha una capacità di 270 mAh. Possono essere caricate tramite USB Type-C oppure in wireless dato che il case supporta lo standard QI e quindi è possibile caricarle attraverso la funzione Wireless PowerShare presente dai Galaxy S10 in poi.

Unico problema riscontrato personalmente e da altri utenti è che gli auricolari si esauriscono in maniera irregolare (l’auricolare destro, dopo utilizzo, presenta sempre 1-2% in meno rispetto a quello sinistro).

Microfono

Samsung Galaxy Buds+

Altra novità di queste Buds+ sono i nuovi 3 microfoni. Adesso la trasmissione della voce è molto più chiara grazie ai 3 microfoni (1 interno + 2 esterni). I 2 esterni con tecnologia beam-forming si focalizzano in direzione della voce ed eliminano i rumori esterni. Rispetto alle precedenti Buds questi nuovi auricolari non prestano l’effetto vivavoce durante la chiamata, il quale rendeva la trasmissione della voce in chiamata molto fastidiosa. Grande Samsung che ha migliorato questo enorme difetto!

Samsung Galaxy Buds+ (Pareri personali)

Beh che dire, sono rimasto ammaliato da questi nuovi auricolari Samsung. Questi auricolari sono comodissimi da utilizzare in viaggio o per fare sport. Mi è piaciuto il loro comfort nonostante siano auricolari in-ear.

Ho sempre avuto problemi con questo genere di cuffie/auricolari ma queste Buds+ hanno cambiato totalmente il mio giudizio. La qualità audio è ottima, peccato che non abbiano come Codec Audio “Aptx”. Non supportano la modalità di riduzione/cancellazione del rumore (ANC) ma essendo in-ear questa funzione è apparentemente consolidata dai gommini in silicone super comodi.

Il grado protezione IPX2 (presente già sulle precedenti Buds) permette di proteggere gli auricolari da polvere e sudore ma è sconsigliato utilizzarli sotto la pioggia.
Mi è piaciuta molto anche l’integrazione con Spotify, indispensabile per gli amanti della musica. Attraverso l’app Galaxy Wearables è possibile impostare con un tocco prolungato sul touchpad l’accesso all’app Spotify. Purtroppo questa funzione è compatibile soltanto con Android e quindi “utenti di iOS… mi dispiace per voi”.

Ottima la gesture del touchpad: un tocco (play/pausa), doppio tocco (brano successivo, ricevi/termina chiamata), triplo tocco (brano precedente).

Il prezzo originale è di 169€ ma su Amazon e su altri siti di e-commerce è possibile ritrovarli a prezzo inferiore. Se siete utenti che provenite dalle precedenti Buds non vi consiglio di effettuare questo upgrade. Alla fine le differenze sono minime e le Buds 2019 rimangono comunque auricolari top di gamma. Per concludere posso dire che approvo totalmente le Samsung Galaxy Buds+

Ti Ricordo Che:

Per qualsiasi dubbio o incertezza non dimenticate che ci potete contattare attraverso i nostri canali ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri canali social a nostra disposizione,come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Hai finito di leggere? Torna alla Home Page

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: