Spotify craccato iOS

Spotify craccato iOS 15 per sempre | Download e installazione

Spotify è uno dei servizi di streaming musicali più conosciuti e utilizzati al mondo. Esso permette l’ascolto di qualsiasi brano e genere musicale da computer, smartphone, tablet, console ecc. Questo servizio, cosi come tante altre applicazioni mette a disposizione sia una versione gratuita che una versione a pagamento. La versione gratuita permette comunque l’ascolto ma con alcune limitazioni. L’acquisto della versione Premium, elimina ovviamente tutte le limitazioni presenti. Tantissimi utenti, ogni giorno, ci chiedono su Telegram, se esiste una procedura che consenta loro di usufruire del servizio gratuitamente o quasi. Ebbene si e in questa guida vi spiegheremo come. Nello specifico vi mostreremo come ottenere Spotify craccato per iOS 15 per sempre, in modo semplice e veloce.

Prima di entrare nel dettaglio, vediamo in breve, quali sono le differenza tra le due versioni di Spotify disponibili, ovvero tra la versione gratuita e la versione a pagamento.

Prima di proseguire, vi consigliamo la lettura degli articoli articoli elencati qui sotto, qualora fossero di vostro gradimento.

Spotify Free vs Spotify Premium | Tutte le differenze

La versione gratuita di Spotify permette l’ascolto e l’accesso ad una biblioteca musicale con oltre 40 milioni di canzoni, in modo completamente gratuito ma con alcune limitazioni:

  • Non è possibile ascoltare i brani senza una connessione ad Internet.
  • È necessario guardare la pubblicità per ascoltare della musica.
  • Non è possibile cambiare i brani più di un tot di volte.
  • Qualità audio a 96 kbps da smartphone e 160 kbps da PC

Sottoscrivendo invece l’abbonamento Premium a 9,99€ al mese, Spotify vi permette accedere ad oltre 40 milioni di bravi più quelli di nuova emissione e godere dei seguenti benefici:

  • Ascolto offline, quindi senza connessione ad Internet.
  • Possibilità di cambiare brano infine volte. (Skip illimitati)
  • Ascolto dei brani senza interruzioni pubblicitarie.
  • Qualità audio a 320 kbps

Una volta analizzate le differenza tra Spotify Free e Spotify Premium, vediamo quali sono i metodi per avere Spotify craccato per iOS 15 per sempre, in pochi passi e in tutta semplicità.

Spotify craccato per iOS 15 per sempre | Tutti i metodi

Esistono diversi metodi per avere Spotify craccato per iOS ma non tutti funzionano allo stesso modo e per lo stesso lasso di tempo. In breve, i migliori, sono i seguenti:

  1. Signulous
  2. AltStore (Windows e Mac)

Prima di proseguire, ci teniamo a sottolineare che le informazioni presenti all’interno di questa guida, sono state scritte soltanto a scopo informativo. Non è nostra intenzione, incentivare la pirateria. Pertanto consigliamo l’acquisto di un abbonamento regolare.

Fatta questa breve premessa, la soluzione migliore tra le 2 proposte è senza dubbio la prima e ora vi spieghiamo il motivo.

Come avere Spotify craccato per iOS 15 per sempre con Signulous

Signulous non è altro che uno store alternativo all’interno della quale sono disponibili al download, migliaia di applicazioni moddate, giochi con trucchi attivi e applicazioni a pagamento, pronti per essere installati sul vostro device iOS.

Questo store a differenza di tutti gli altri disponibili in circolazione, non è gratuito ma costa soltanto 17€ all’anno. Perché preferire uno store a pagamento anziché uno gratuito? per rispondere a questa domanda è necessario fare un breve riepilogo su tutto

Apple, non appena si accorge che una determinata applicazione è stata scaricata da uno store alternativo, ne revoca il certificato e come facilmente intuibile, l’applicazione smetterà di funzionare. Per ovviare a questo problema è necessario ripetere la procedura ogni 7 giorni, installando un nuovo profilo con un nuovo certificato. Sareste disposti a ripetere una determinata procedura (che vi mostreremo nei paragrafi successivi) ogni 7 giorni? Penso sia abbastanza scocciante!

Per fortuna esiste SignulousGrazie a questo servizio, il problema non sussiste. Pagando circa 17€ all’anno, tutte le applicazioni scaricate da questo store, funzioneranno per sempre e senza alcun tipo di problema.

Se vi siete convinti ad utilizzare questo metodo è necessario seguire attentamente le indicazioni riportate qui di seguito. La procedura può sembrare lunga e macchinosa ma in realtà è semplicissimo. Vi ricordiamo che va fatta solo una volta, quindi non abbiate paura!


Collegatevi al sito ufficiale di Signulous e cliccate sul pulsante Get Signulous per registrare il dispositivo.

Spotify craccato iOS

Per avviare la registrazione del tuo dispositivo è necessario inserire all’interno dell’apposito riquadro il tuo UDID, codice alfanumerico che identifica in modo univoco ogni dispositivo Apple.

Per individuarlo in maniera automatica, è necessario premere la voce “Click here to fill in your UDID automatically“.

Subito dopo, vi verrà chiesto di scaricare in modo automatico, un profilo di configurazione. Cliccate su consenti per avviare il download del file. Terminato il download, comparirà un popup con scritto: “Profilo scaricato – Se desideri installarlo, rivedi il profilo nell’app Impostazioni“.

Premete il tasto chiudi, recatevi nelle Impostazioni, pigiate sulla voce: Profilo scaricato (presente in evidenza sotto il nome utente), cliccate sul tasto installa presente in alto a destra, inserite il vostro codice di sblocco e premete nuovamente sul pulsante installa presente in basso.

Se tutto è andato per il verso giusto, verrete reindirizzati alla pagina di Signulous e il vostro codice UDID verrà automaticamente trascritto nell’apposito riquadro.

Una volta fatto, è necessario procedere con il pagamento. Tra le due opzioni disponibili, selezionate la voce “iOS Code Signing” il cui costo è di 19,99$ per 1 anno.

NOTA BENE: Se lasciate spuntata la casella “Automatic Renewal ” a fine anno vi verranno addebitati automaticamente 19,99$. Se invece togliete la spunta, siete liberi di decidere se rinnovare o meno l’abbonamento per un altro anno.

Una volta concluso il pagamento, accedete al sito (Signulous) scegliendo delle credenziali per accedere. Il vostro dispositivo indipendentemente dalle credenziali è registrato quindi non abbiate paura di perderle perché il sito lo identifica automaticamente e di conseguenza, il servizio funzionerà soltanto su quel dispositivo grazie appunto al codice UDID.

Spotify craccato iOS

Una volta effettuato l’accesso, vi troverete nella Signing Dashbord di Signulous, scorrete finché non trovate la dicitura “Wiew All Apps ” e una volta individuata, cliccateci.

Dopodiché, individuate Spotify o cercatelo tramite la barra di ricerca. Una volta individuato, cliccateci su cosi da aprire la pagina dedicata all’applicazione e subito dopo, cliccate sulla voce “Sign App” per avviare il download di Spotify sulla schermata Home. L’applicazione verrà scaricata inizialmente senza icona.

Spotify craccato iOS

Se non dovesse avviarsi il download, fate un singolo tap sull’applicazione cosi da farlo ripartire.

Se non dovesse partire il download dell’applicazione tramite il tasto “Sign App“, recatevi nella Signing Dashboard di Signulous e troverete una sezione chiamata: “Recently Signed Apps“. Fate un click sul nome dell’applicazione presente in lista per scaricare “forzatamente” sull’iPhone.

Spotify craccato iOS

A download terminato l’applicazione avrà ovviamente la sua icona originale e potrà essere utilizzata come una normalissima app.

Una volta installata, potrete effettuare l’accesso normalmente con una qualsiasi modalità, presente su Spotify (anche Facebook)

ATTENZIONE:

  • Sui dispositivi Apple, non è possibile installare due applicazioni che hanno lo stesso, pertanto è necessario disinstallare l’applicazione originale per poi installare quella craccata.
  • Non funzionerà su Spotify la funzione Offline ma tutte le altre funzioni premium saranno sempre disponibili.
  • L’aggiornamento dell’applicazione non avviene in modo automatico quindi se vorrete aggiornare l’applicazione, è necessario disinstallare prima l’applicazione moddata e poi ripetere la procedura, scaricando la nuova versione. Ovviamente non dovrete effettuare nuovamente il pagamento, ma bisognerà soltanto, individuare l’ultima versione e fare un click su di esso per scaricarla.

Come avere Spotify craccato per iOS 15 per sempre con AltStore (Windows)

Se il tuo intento è installare Spotify craccato per iOS gratis, è necessario seguire la procedura utilizzando un PC. Attualmente non sono funzionanti le procedure che permettevano di scaricare Spotify craccato direttamente dagli store alternativi presenti su iOS.

La procedura che andrete a fare, è funzionante sia su Windows che su Mac.

Se hai un PC e come Sistema Operativo hai Windows, segui le indicazioni riportate qui di seguito per ottenere Spotify craccato su iOS 15.

Avviate Windows e scaricate l’ultima versione di iTunes (per Windows) direttamente dal sito ufficiale e non dal Microsoft Store. Una volta scaricato, è necessario installare iTunes come amministratore. Per farlo è sufficiente fare un click su di esso con il tasto destro del mouse e dal menù a tendina selezionare la voce “esegui come amministratore”. Dopodiché portate a termine l’installazione.

Subito dopo, è necessario scaricare l’ultima versione di iCloud (per Windows) cliccando qui. Una volta scaricato, è necessario installare iCloud come amministratore. La procedura è la stessa del paragrafo precedente.

Scaricato e installato sia iTunes che iCloud, è necessario scaricare AltStore su Windows. Per farlo è necessario cliccare su questo link. Dopo averlo scaricato, vi troverete di fronte ad un file in formato .zip. Per poter utilizzare AltStore è necessario estrarre il contenuto presente all’interno del file ZIP.

Per farlo è sufficiente fare un clic su di esso con il tasto destro del mouse e dal menù a tendina, selezionare l’opzione: Estrai in. Una volta estratto il contenuto, create una cartella sul Desktop chiamata “AltServer” e trasferite al suo interno, il contenuto appena estratto. Per essere più precisi, dovrete trasferire all’interno della cartella “AltServer” i seguenti programmi:

  • AltInstaller.msi
  • Setup.exe

Adesso, fate un doppio click sul file “setup.exe” e portate a termine l’installazione, seguendo le istruzioni visualizzate sullo schermo.

Subito dopo, collegate il vostro iPhone al PC, utilizzando obbligatoriamente il cavo Lightning. Se richiesto, sbloccate il dispositivo. Collegato il dispositivo, avviate sia iCloud che iTunes (questi vanno tenuti aperti tutto il tempo, altrimenti la procedura non andrà a buon fine).

Dopodiché cliccate su Start e digitate nell’apposita barra di ricerca: “AltServer“. Una volta individuata, avviatela. Questa applicazione funzionerà in Background, quindi è normale non vedere delle schermate.

Per installare AltStore sul vostro iPhone, è necessario cliccare sulla freccia rivolta verso l’alto, presente in basso a sinistra vicino l’ora e la data, individuare un icona a forma di rombo e fare un click su di esso con il tasto sinistro del mouse. Dal menù a tendina, selezionate la voce “Install AltStore” > iPhone di…

Spotify craccato iOS

NOTA BENE: Ovviamente in base ai programmi aperti su Windows, l’icona a forma di rombo potrebbe trovarsi anche nella barra delle applicazioni e non per forza in basso a destra, nella sezione “mostra icone nascoste

Dopo aver selezionato Install AltStore -> iPhone di... è necessario inserire l’ID Apple e la password, per poter installare appunto AltStore sul vostro iPhone. Inseriti questi dati, fate clic su Installa o su OK.

Una volta fatto, attendete il tempo necessario, per installare AltStore sul vostro iPhone. Se tutto è andato per il verso giusto, comparirà un popup su Windows, con scritto: Installation Succeded – AltStore was successfully installed on iphone di…

A questo punto, l’icona di AltStore dovrebbe essere visibile dalla schermata principale, ma ovviamente non sarà possibile avviarla (Sviluppatore non autorizzato) e questo perché bisognerà prima verificarla. Per farlo è sufficiente recarsi nelle Impostazioni Generali Gestione dispositivoSelezionate il vostro dispositivo (ovvero l’ e-mail) → cliccate su Autorizza “vostra e-mail” e subito dopo nuovamente su → Autorizza.

Spotify craccato iOS

Se tutto è andato per il verso giusto, comparirà la scritta “AltStore verificata“.

Una volta fatto, collegatevi a questa pagina cosi da scaricare il file .IPA che vi permetterà di ottenere Spotify craccato su iOS gratis. Per i meno esperti, per scaricare il file è necessario cliccare su Free Download (1 MB/s) e poi su Slow Speed (1 MB/s) is fine.

Una volta scaricato il file .IPA, chiudete tutte le applicazioni presenti in background, avviate AltStore, cliccate sulla voce consenti, poi recatevi nella sezione “My Apps” (presente in basso a destra), cliccate sulla + presente in alto a sinistra, individuate il file .IPA appena scaricato e cliccateci su.

Spotify craccato iOS

Subito dopo selezionate la voce “Keep App Extensions” e dopo qualche secondo vi verrà chiesto di inserire le vostre credenziali Apple. Nello specifico, vi chiederà l’Apple ID e la password. Inseriti questi dati, pigiate il pulsante Sign In e infine cliccate su Got It.

Se tutto è andato per il verso giusto, Spotify craccato per iOS verrà scaricato. Una volta scaricato, avviate Spotify ed eseguite l’accesso con le vostre credenziali. Nient’altro!

Come vi ho detto all’inizio di questo articolo, questa procedura non dura per sempre, a differenza di Signulous che dura per 1 anno, ma bensì 7 giorni. Quindi una volta installato Spotify potrete usarlo per sempre ma ogni 7 giorni bisognerà:

Collegare l’iPhone al PC, eseguire iTunes e AltServer sul PC, recarsi poi sul proprio iPhone, aprire AltStoreMy Apps e infine cliccare su “Refresh All” per resettare il tempo. Molto semplice!

Hai bisogno di informazioni o riscontrato qualche problema? unisciti al mio Canale Telegram

Come avere Spotify craccato per iOS 15 per sempre con AltStore (Mac)

Se invece hai un Mac, segui le indicazioni riportate qui di seguito.

Il primo passo da compiere prevede di scaricare AltStore sul vostro Mac. Per farlo è necessario collegarsi al sito ufficiale del software. Giunti sul sito ufficiale, è sufficiente premere il tasto macOS, presente sotto la voce “Download AltServer for…” e poi su consenti per scaricare appunto l’eseguibile.

Una volta scaricato, spostate AltServer sul Desktop (Scrivania) ed eseguitelo. Potrebbe apparirvi un popup con scritto: “AltServer” è un’app scaricata da Internet. Confermi di volerla aprire? ovviamente cliccate su apri.

Subito dopo, collegate l’iPhone al vostro Mac, utilizzando il cavo lightning. Dopo qualche istante, comparirà un popup sul vostro iPhone con scritto: Vuoi autorizzare questo computer? ovviamente cliccate su Autorizza e digitate il vostro codice di sblocco.

Dopodiché tornate sul Mac, fate un clic sull’icona a forma di rombo presente nella barra dei menu e dalla finestra a comparsa, selezionate la voce “Install AltStore” → iPhone di…

Per confermare questa operazione, il sistema vi chiederà di inserire l’Apple ID e la password. Non abbiate assolutamente paura ad inserire questi dati sensibili. È una procedura sicura!

Inseriti questi dati, cliccate sul pulsante blu con scritto Install e subito dopo cliccate anche su Install Plug-in (in riferimento a Mail Plug-in). AltServer per apportare queste modifiche ha bisogno che voi inseriate la password del vostro computer Mac, quindi inseritela e cliccate su OK.

Se tutto è andato per il verso giusto, comparirà un popup con scritto: Mail Plug-in Installed. Subito dopo, è necessario riavviare l’applicazione Mail (presente sul vostro Mac) e abilitare AltPlugin. Per farlo è necessario seguire le indicazioni riportate qui di seguito:

Aprite l’app Mail, poi cliccate sulla voce Mail e dal menù a tendina selezionate la voce Preferenze. Subito dopo fate un click su Gestisci plug-in (presente nella scheda Generali) e nella finestra a comparsa, mettete una spunta accanto la voce “AltPlugin.mailbundle” e cliccate su Applica e riavvia e-mail.

Riavviata la Mail, è necessario ripetere la procedura descritta in precedenza per installare AltStore sul vostro iPhone. Per i più pigri, vi elencherò nuovamente la procedura.

NOTA BENE: L’app Mail deve essere sempre in esecuzione in background per firmare l’app iOS.

  1. Cliccate sull’icona a forma di rombo (presente nella barra dei menu)
  2. Selezionate Install AltStore -> iPhone di…
  3. Accedete con l’Apple ID e la password (quando richiesto) e cliccate su Installa.

Se tutto è andato per il verso giusto, l’applicazione AltStore dovrebbe essere visibile nella schermata principale del vostro iPhone ma ovviamente non si aprirà e questo perché non è stata ancora verificata manualmente.

Per verificarla, è necessario recarsi nelle impostazioni (da iPhone) → Generali Gestione dispositivoCliccate sulla vostra mail Autorizza (e-mail) e subito dopo nuovamente su → Autorizza.

Se avete fatto tutto correttamente, AltStore, dovrebbe avviarsi senza alcun tipo di problema.

Una volta installato AltStore bisogna scaricare Spotify craccato per iOS seguendo questi semplici passaggi:

  1. Cliccate sulla voce “My Apps” presente in basso.
  2. Premete il pulsante + presente in alto a sinistra
  3. Scaricare il file .IPA da questa pagina.
  4. Selezionate il file appena scaricato e cliccateci su.
  5. Portate a termine l’installazione di Spotify. 

ATTENZIONE: Una volta installato Spotify potrete utilizzarlo per sempre ma ogni 7 giorni bisognerà tornare su “AltStore” > “My Apps” e cliccare su “Refresh All“, collegando ovviamente l’iPhone al vostro Mac (tramite cavo lightning) e tenendo sempre attiva in Background, l’applicazione Mail (presente su Mac).

Hai bisogno di informazioni o riscontrato qualche problema? unisciti al mio Canale Telegram

Ti Ricordo Che…

Per qualsiasi dubbio o incertezza non dimenticate che ci potete contattare attraverso i nostri gruppi ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri gruppi social a nostra disposizione, come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Se vuoi rimanere sempre aggiornato, unisciti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

Hai finito di leggere? Torna alla Home Page

Rispondi

style="visibility: hidden !important;"
Please disable your adblock and script blockers to view this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: