antimalware service executable

Antimalware Service Executable: CPU e Disco al 100% | Soluzione

Su Windows 10 e Windows 11, è presente un Antivirus preinstallato dalla Microsoft stessa. Questo Antivirus è conosciuto con diversi nomi: Sicurezza di Windows, Windows Defender e Microsoft Defender. Questo programma, cosi come qualsiasi altro Antivirus, vi protegge da virus, malware e da tanti altri pericoli presenti in rete. Allo stesso tempo, cosi come qualsiasi altra soluzione di sicurezza, è soggetta a bug che a loro volta alterano il corretto funzionamento del sistema. Uno dei più comuni è legato al processo “Antimalware Service Executable“.

Questo qui, è uno dei processi più importanti di Windows, visto che è collegato all’Antivirus e come facilmente intuibile, essendo questo un sistema di protezione, esso deve garantire: stabilità, sicurezza e allo stesso tempo, buone prestazioni, riducendo il più possibile l’impatto sulla CPU e sul disco.

Talvolta però, queste due componenti, vengono stressate a tal punto da raggiungere una percentuale molto elevata, anche il 100%, riducendo drasticamente le performance dell’intero computer.

LEGGI ANCHE: Windows Defender: La protezione è gestita dalla tua organizzazione | Come risolvere


Siete stanchi di utilizzare Windows Defender per proteggere il vostro PC? Acquistate Bitdefender Total Security 2022 al miglior prezzo presente sul mercato con licenza originale al 100% e consegna immediata tramite e-mail. Con il CODICE SCONTO ESCLUSIVO: WEB10 otterrete uno sconto del 10% sul costo finale della licenza!

Antimalware Service Executable CPU e Hard Disk elevato

Antimalware Service Executable

Il servizio Antimalware Service Executable non fa altro che verificare in background e in tempo reale, la presenza di virus e malware che potrebbero compromettere il corretto funzionamento del PC. Oltre a questo, è responsabile del controllo delle definizioni dell’Antivirus e di conseguenza, ogni tot di secondi/minuti, cerca in rete, eventuali nuovi aggiornamenti.

Questo processo, per funzionare ha bisogno di “energie” ma il più delle volte, rischia di mandare in panne l’intero sistema.

Per fortuna esistono una serie di soluzioni, rilasciate direttamente dalla Microsoft stessa che vi permetteranno di risolvere l’errore legato al servizio Antimalware Service Executable.

LEGGI ANCHE: Microsoft Defender rallenta alcuni PC: Scopri se il tuo PC rientra tra questi ed eventualmente come risolvere

Modificare i parametri dell’utilità di pianificazione

Il primo metodo da provare per ridurre drasticamente l’uso della CPU, del disco e della memoria, prevede di modificare alcune opzioni presenti all’interno dell’utilità di pianificazione di Windows.

Per chi non lo sapesse, questo servizio consente di automatizzare ed eseguire una serie di operazioni in un momento ben preciso oppure quando si verifica una determinata condizione/evento. Per modificare questi parametri è sufficiente seguire le indicazioni riportate qui di seguito:

Cliccate su Start, digitate esegui e cliccate invio. Digitate poi taskschd.msc e cliccate invio.

Antimalware Service Executable

Subito dopo si aprirà l’utilità di pianificazione, cliccate sulla freccetta presente a sinistra di “Libreria Utilità di pianificazione” e seguite il seguente percorso: “Microsoft” > “Windows” >”Windows Defender“.

Una volta individuata la cartella “Windows Defender“, cliccateci su una sola volta per espanderla. Selezionate poi la voce “Windows Defender Scheduled Scan“, cliccateci su con il tasto destro del mouse e dal menù a tendina cliccate su Proprietà.

Antimalware Service Executable

Una volta fatto, si aprirà una finestra con diverse sezioni. Recatevi nella sezione “Generale” e togliete una spunta da “Esegui con i privilegi più elevati” ma NON cliccate su ok perché dovrete modificare altri parametri presenti in altre sezioni.

Recatevi nella sezione “Condizioni” e togliete la spunta da “Avvia l’attività solo se il computer è alimentato da rete elettrica“.

Adesso, cliccate su Ok per apportare le modifiche e riavviate il PC. Se tutto è andato per il verso giusto, il processo: Antimalware Service Executable dovrebbe lavorare ad una % nella norma.

Qualora la procedura non funzionasse, vi consigliamo di provare il 2 metodo.

Aggiungere il processo Antimalware Service Executable all’elenco delle esclusione di Windows Defender

Può sembrarvi strano, ma una delle soluzioni consigliate dalla Microsoft stessa prevede di aggiungere il processo MsMpEng.exe alle esclusizioni di Windows Defender.

Questo non è altro che il file eseguibile che avvia il processo: Antimalware Service Executable cosi da consentire all’Antivirus di monitorare costantemente la presenza di minacce all’interno del computer.

Il più delle volte, quando si verifica un consumo elevato di CPU, Disco o Memoria, una delle cause principali è che “Windows Defender scansiona se stesso” e questo porta ad un consumo eccessivo di risorse, inutilmente.

Per aggiungere questo eseguibile alle esclusioni, è necessario seguire le indicazioni riportate qui di seguito:

Cliccate su Start, digitate “Sicurezza di Windows” e cliccate invio. Una volta dentro, cliccate su “Protezione da virus e minacce” dal menù presente sulla sinistra.

Antimalware Service Executable

Subito dopo cliccate su “Gestisci impostazioni” presente sotto la voce “Impostazioni di protezione da virus e minacce“.

Antimalware Service Executable

Scorrete poi in basso ed individuate la voce “Esclusioni“. Cliccate su “Aggiungi o rimuovi esclusioni” e cliccate su si, qualora dovesse comparirvi una schermata con scritto “Vuoi consentire a quest’app di apportare modifiche al dispositivo?”

Antimalware Service Executable

Cliccate poi su “Aggiungi un’esclusione” e dal menù a tendina, seleziona “Processo“. Inserite poi all’interno del riquadro il seguente nome: MsMpEng.exe e cliccate aggiungi.

Antimalware Service Executable

Disattivare Windows Defender o la protezione in tempo reale

Se le soluzioni precedenti non hanno risolto, il problema legato al processo Antimalware Service Executable, esistono due alternative un pò drastiche, ovvero:

  • Disabilitare la protezione in tempo reale
  • Disattivare per sempre Windows Defender

Entrambe le soluzioni metterebbero a rischio l’intero sistema da eventuali virus e malware a causa della disattivazione della protezione in tempo reale (con la prima alternativa) o della disattivazione totale dell’Antivirus (con la seconda alternativa).

Antimalware Service Executable

Per disattivare la protezione in tempo reale è sufficiente cliccare su Start, digitare “Sicurezza di Windows” e cliccare invio.

Cliccate poi sulla voce “Protezione da virus e minacce” tramite il menù presente sulla sinistra. Nella pagina seguente, scorrete in basso e cliccate su “Gestisci impostazioni” sotto la voce “Impostazioni di protezione da virus e minacce“.

Togliete poi la spunta da “Protezione in tempo reale” – “Protezione fornita dal cloud” e “Invio automatico di file di esempio“.

Se desiderate invece, disattivare completamente l’Antivirus, leggete questo nostro approfondimento.

Vi ricordiamo che:

Per qualsiasi dubbio o incertezza potete contattarci attraverso i nostri gruppi ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri gruppi social a nostra disposizione, come ad esempio il nostro gruppo Telegram. Se vuoi rimanere sempre aggiornato, unisciti al nostro Canale Telegram e seguici su Instagram

Hai finito di leggere? Torna alla Home Page

Rispondi

style="visibility: hidden !important;"
Please disable your adblock and script blockers to view this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: