Come scaricare Windows 11 con il MediaCreationTool.bat

MediaCreationTool.bat | Download Windows 11 e aggira i controlli

Hai la necessità di scaricare il file ISO di Windows 11 originale, in modo semplice, veloce e senza doverti iscrivere obbligatoriamente al programma Windows Insider? Se le cose stanno cosi, non preoccuparti. In questo articolo ti mostrerò come eseguire il Download di Windows 11, aggirando i controlli di compatibilità richiesti dalla Microsoft. Per fare ciò, ci affideremo ad un “software” di terze parti, chiamato: MediaCreationTool.bat .

Questo non è altro che un semplice script open source che fino a poco tempo fa, ti permetteva soltanto di scaricare una qualsiasi versione di Windows 10. Lo sviluppatore pochi giorni fa, ha deciso di aggiornare questo programma, caricando l’immagine ISO originale di Windows 11, presa direttamente dai Server della Microsoft.

All’interno del MediaCreationTool.bat , l’ISO di Windows 11, include uno script ad esecuzione automatica che aggira i controlli di compatibilità imposti dalla Microsoft. Potrete quindi installare Windows 11 senza TPM 2.0 e Secure Boot abilitato.

Attraverso una semplice interfaccia grafica, questo programma ti permette di scaricare soltanto , l’ultima versione di Windows 11, con tanto di patch di sicurezza e patch di funzionalità.

Qual è la differenza tra il MediaCreationTool della Microsoft e il MediaCreationTool.bat di questo sviluppatore? La differenza è una sola, quello della Microsoft ti permette di scaricare soltanto l’ultima versione di Windows 10, mentre questo script con estensione .bat permette all’utente di scaricare qualsiasi versione di Windows 10 e da pochi giorni anche Windows 11.

Potrebbero interessarvi i seguenti articoli:

Come scaricare il MediaCreationTool.bat

MediaCreationTool.bat

Dopo avervi spiegato cos’è il MediaCreationTool.bat e quali sono le differenze con lo strumento sviluppato dalla Microsoft, vediamo finalmente come scaricarlo.

Il primo passo da compiere è collegarsi su Github. Dopodiché è necessario premere il pulsante Download ZIP, per scaricare l’archivio WinRAR contenente il MediaCreationTool.bat .

Una volta scaricato, selezionatelo, fate un clic su di esso con il tasto destro del mouse e dal menù a tendina selezionate l’opzione: Estrai i file in…

MediaCreationTool.bat

Completata l’operazione di estrazione, aprite la cartella. Al suo interno saranno presenti diversi file:

  1. MediaCreationTool.bat..md
  2. gitattributes
  3. MediaCreationTool.bat
  4. MediaCreationTool.zip
  5. Skip_TPM_Check_on_Dynamic_Update.bat

Il file che interessa a voi è il numero 3° ovvero: MediaCreationTool.bat . Il numero 5, (evidenziato di colore verde nella foto) è un file di tipo batch pensato con l’unico scopo di bypassare la verifica del TPM 2.0 durante l’installazione di Windows 11.

Detto ciò, vediamo come utilizzare il MediaCreationTool.bat . Per avviarlo è necessario cliccarci su con il tasto destro del mouse e dal menù a tendina, selezionare la voce esegui come amministratore.

MediaCreationTool.bat

Lo script, una volta avviato, mostrerà tutte le versioni di Windows disponibili al download. In questo caso, a noi interessa Windows 11, quindi per scaricarlo è sufficiente cliccare sul numero 11.

Dopodiché, nella schermata successiva, ci verranno proposte 5 opzioni diverse:

  • Auto Setup: aggiornamento automatico senza richieste, con la possibilità di selezionare una determinata versione e ripristinarla.
  • Create ISO: Questa funzione ti permette di creare un’immagine ISO utilizzando lo snippet DIR2ISO con le modifiche per eludere i controlli. Questa soluzione ti permetterà di masterizzare il file ISO direttamente sulla chiavetta USB.
  • Create USB: Questa invece, ti permette di creare un’unità USB, includendo eventuali impostazioni OEM.
  • Select in MCT: Opzione per l’elaborazione standard senza alcuna modifica OEM.
  • Cancel: Per tornare indietro.

L’opzione che vi consiglio di selezionare è la seconda, ovvero “Create ISO“. In questo modo, andrete a scaricare l’immagine ISO direttamente sul vostro PC per poi masterizzarla, in seguito, su una chiavetta USB oppure su un CD/DVD.

Dopo averla selezionata, compariranno delle scritte nel prompt dei comandi e dopo qualche istante si aprirà il Media Creation Tool di “Windows 10” che vi permetterà però di scegliere la lingua, l’edizione e l’architettura di Windows 11.

Come masterizzare Windows 11 su una chiavetta USB

Una volta scaricato Windows 11, non ti resta che inserire una chiavetta USB e renderla avviabile. Per fare ciò, vi consiglio di affidarvi a Rufus, software open source pensato principalmente per questo scopo. Per maggiori informazioni su come rendere avviabile una chiavetta USB con Rufus, leggi questo approfondimento.

Ti Ricordo Che…

Per qualsiasi dubbio o incertezza non dimenticate che ci potete contattare attraverso i nostri gruppi ufficiali. Potete farlo sia tramite il nostro gruppo Facebook, che con gli altri gruppi social a nostra disposizione, come ad esempio il nostro gruppo Telegram.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, unisciti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

Hai finito di leggere? Torna alla Home Page

Rispondi

Please disable your adblock and script blockers to view this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: